#SAVECRISTINA. BAMBINA TRE ANNI SEQUESTRATA DA MILIZIANI ISIS

17 settembre 2015

Padre Gambetti: portare le periferie al centro, al centro del cuore, includendo deboli, perseguitati e affamati

“Salviamo Cristina una bambina di tre anni sequestrata dalle milizie dell’Isis lo scorso agosto mentre era tra le braccia della mamma. Gli occhi di questa bimba hanno già visto troppo #SAVECRISTINA. Questo appello tocchi il cuore indurito dei terroristi”. Ecco il grido dei frati della Basilica di San Francesco d’Assisi che lanciano attraverso il loro sito www.sanfrancesco.org l’hashtag #SAVECRISTINA affinché venga liberata e possa tornare dalla propria famiglia.

Nell’ultimo viaggio fatto a Erbil, ad appena 70 km da Mosul in Iraq, una delegazione dei francescani di Assisi ha incontrato, nel campo profughi “La Pace”, i genitori della bimba che hanno raccontato una storia terribile fatta di violenza e soprusi. Costretti a salire su un autobus con una scusa e sotto la minaccia di morte, li hanno obbligati a partire senza la più piccola dei loro figli. Disperati hanno chiesto aiuto ai frati per liberare Cristina.