Evidenza

Idomeni, uno dei ‘Limbi’ costruiti dall’Europa

Cospe a Idomeni

Era il 6 di maggio scorso quando Rawan Yahji, ragazza palestinese che sta studiando in Italia, è andata, insieme alle associazione Le Mafalde di Prato, a fare un viaggio di solidarietà nell’ormai tristemente noto campo profughi greco di Idomeni: 8000 persone in attesa di capire se poter andare avanti con il loro progetto di entrare davvero in Europa, ricongiungersi a familiari che già ci sono, o dover tornare indietro.  …Leggi tutto »

#FermiamoleGuerre!

Pace Udine

Per risolvere la crisi dei rifugiati dobbiamo andare alla radice del problema. Giovedì 26 maggio a Udine manifestazione per la pace degli studenti del Friuli Venezia Giulia. Appuntamento ore 9.00 Auditorium del Palazzo della Regione, Via Sabbadini 31, ore 12.00 Piazza San Giacomo …Leggi tutto »

#PalermoChiamaItalia: la FNSI partecipa alla giornata

locandina-web-535x300-1432274033

Ci sarà anche una folta delegazione del sindacato dei giornalisti con i 40.000 studenti che a Palermo, lunedì 23 maggio, commemoreranno le stragi di Capaci e di via D’Amelio in cui la mafia uccise i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, la moglie di Falcone, Francesca Morvillo, e gli uomini e le donne delle scorte: Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano. …Leggi tutto »

La Carta di Idomeni

Reporter a Idomeni ok

I giornalisti greci si attivano per trattare con più competenza e professionalità il tema dei rifugiati, proponendo alla Federazione europea dei giornalisti una nuova carta deontologica. …Leggi tutto »

Illuminare le periferie per conoscere il mondo e noi stessi

the-most-popular-map-of-the-world-is-highly-misleading

di Enzo Nucci

Ricordo ancora con nitidezza le parole di una coraggiosa studentessa iraniana che intervistai nell’università di Teheran nel 2004. Tra le altre cose mi disse: “Se è vero che viviamo nel villaggio globale, noi chiediamo che la capanna dell’Iran faccia parte di questo villaggio a pieno titolo con gli stessi obblighi e gli stessi diritti”. …Leggi tutto »

Il Kenya brucia la sua riserva di avorio per fermare il massacro degli elefanti: un grande gesto umano e politico

IVORY_CRUSH_ITALIA

UNDICI pire giganti di zanne sono andate in fumo dopo che il Governo del Kenya ha dato alle fiamme la sua vasta riserva d’avorio con lo scopo di scioccare il Mondo e fermare il massacro di elefanti.Enormi nuvole bianche di fumo si sono innalzate verso il cielo mentre le fiamme continuavano ad essere alimentate da migliaia di litri di gasolio e kerosene iniettato attraverso tubi in acciaio.

…Leggi tutto »

Le verita’ ignorate su Giulio

Verita-e-giustizia-per-Giulio-Regeni

di Antonella Napoli, Articolo 21

 

Nel giorno in cui è arrivata in Italia la delegazione dall’Egitto, composta da magistrati e inquirenti coinvolti nell’indagine sulla morte di Giulio Regeni, emergono nuovi particolari grazie all’inchiesta giornalistica di Repubblica.
Carlo Bonini, che segue dall’inizio la vicenda del rapimento e dell’uccisione del giovane ricercatore friulano, ha raccontato quella che secondo una fonte anonima è la verità sul delitto. …Leggi tutto »

L’Europa tra corridoi umanitari e respingimenti

corridoi umanitari

Da oggi, 4 aprile, i profughi che al momento si trovano in Grecia, saranno riportati in Turchia come prevede il controverso accordo siglato lo scorso 18 marzo tra la Turchia e il Consiglio europeo con lo scopo di «gestire» i flussi migratori. Stamane sono infatti partiti da Lesbo e Chios i primi traghetti. …Leggi tutto »

In campo per Giulio Regeni

8f8bddcff524e3dda62302131b5b01cc

A due mesi dalla scomparsa di Giulio Regeni, da quando il corpo del giovane ricercatore italiano venne trovato senza vita al Cairo. la Coalizione Italiana Libertà e Diritti civili, Antigone e Amnesty International Italia hanno organizzato al campo Gerini, dove gioca l’Atletico Diritti, squadra nata dalla volontà di Antigone e Progetto Diritti, con il patrocinio dell’Università Roma Tre, un’iniziativa che ha coinvolto i giocatori che hanno esposto lo striscione “Verità per Giulio Regeni” e composto sul campo la stessa scritta.Un’iniziativa, alla quale hanno aderito anche Articolo 21 e le organizzazioni che aderiscono alla piattaforma di ‘Illuminare le periferie”,  che CILD, Antigone e Amnesty International Italia chiedono di replicare in tutti i campi e stadi d’Italia il 23 e 24 aprile. …Leggi tutto »

Il 3 aprile insieme per Giulio

regeni_fnsi_amnesty

di Antonella Napoli, Articolo 21
Domenica 3 aprile, nel secondo mese dal ritrovamento del corpo di Giulio Regeni, Articolo 21 sarà in campo con l’Atletico Diritti, squadra di calcio nata dalla volontà di Antigone e Progetto Diritti, che srotolerà lo striscione della campagna di Amnesty International “Verità per Giulio Regeni”. …Leggi tutto »